Per l’analisi di biogas, gas di processo, emissioni, o ambienti di lavoro sono disponibili analizzatori fissi per gas infiammabili, tossici ed ossigeno. La tecnica di misura è prevalentemente agli infrarossi NDIR, in alternativa con cella elettrochimica, paramagnetica, sensori catalitici Pellistor, a conducibilità termica per misure in %volume.

ad30AD30

Gli analizzatori della serie AD30 sono strumenti in formato rack 19″ in grado di analizzare fino a 4 gas contemporaneamente, a seconda della tecnica di misura, del tipo di gas e del campo di misura richiesto. La sigla estesa identifica il modello (es. AD3010 comprende un banco ottico tipo GC per misure in ppm). Un grande display grafico visualizza i valori misurati in tempo reale, ed una tastiera frontale di facile utilizzo consente di eseguire le operazioni principali di zero, calibrazione e configurazione delle soglie di allarme. Con un solo strumento pertanto è possibile integrare le prestazioni di più analizzatori, con notevole risparmio dei costi. E’ disponibile anche un’uscita digitale RS232 per scambio di dati con sistemi di acquisizione di tipo evoluto.
ec311_analisi_biogas

EC311

Gli analizzatori della serie EC300 ed EC020 sono destinati all’analisi di biogas, gas di processo, fumi di combustione, sia per misure di esplosività che di emissione. Possono essere realizzati su richiesta nella combinazione desiderata di celle e sensori, impiegando diverse tecnologie disponibili (cella elettrochimica, NDIR, paramagnetica, sensore catalitico, PID, a conducibilità termica, ecc.). Sono realizzati in armadietti IP54 (con ventilazione interna) oppure IP65 (senza ventilazione) pronti per il collegamento all’impianto. In generale sono disponibili segnali di uscita 4-20mA, 1 o 2 contatti di allarme soglia, display digitale per ogni canale di misura. L’armadio di contenimento è di dimensioni diverse a seconda dell’applicazione, e prevede di base una pompa interna di aspirazione, 1 o 2 filtri a coalescenza con pompa peristaltica di scarico, sistemi di sicurezza e controllo contro fughe di gas interne ed eventuale presenza di condensa residua (rilevatore di condensa EC720 ), pressostato di basso flusso. Per la misura di alte concentrazioni di gas tossici (p.e. H2S) sono previste soluzioni allo scopo di evitare la saturazione permanente del sensore.