Per la misura del biogas in discariche RSU, impianti di depurazione o di cogenerazione sono disponibili strumenti portatili o fissi a tecnologia NDIR e cella elettrochimica.

lfg20
LFG20
L’LFG20 è un analizzatore portatile di biogas di peso e dimensioni contenute, dotato di due celle all’infrarosso per la misura del metano e dell’anidride carbonica, e di una cella speciale elettrochimica per l’ossigeno, resistente alle alte concentrazioni di CO2. Il campione di biogas viene aspirato dalla pompa interna. La misura viene visualizzata su tre display digitali in tempo reale, oppure resa disponibile sull’uscita analogica 0-1V per ogni canale.
pgd2
PGD2 per biogas
Il PGD2 è un rilevatore portatile EExia di gas, che nella versione standard per biogas è dotato di pompa elettrica di aspirazione incorporata, sensore di ossigeno a cella elettrochimica 0-25% e duplice sensore per metano: un sensore catalitico per metano 0-100% LIE (0-5% volume), ed un sensore a conducibilità termica tarato sulla miscela metano-anidride carbonica. In presenza di miscela binaria, la caratteristica di questo sensore è perfettamente lineare. Come opzione può essere aggiunto un sensore a cella elettrochimica per H2S 0-1000ppm (il campo nominale è 200ppm, ma possono essere misurate punte fino a 1000ppm con misure di breve durata).
ec400EC400 L’EC400 è un analizzatore a rack 19″ 3U per 1-2 gas. Può essere previsto per 1-2 celle NDIR, 1-2 celle elettrochimiche, oppure 1 cella NDIR ed 1 cella elettrochimica. La configurazione tipica per biogas è per metano 100% ed ossigeno 25%, anidride carbonica 100% e H2S 2000 o 5000ppm, oppure una qualunque combinazione tra di essi. Lo strumento ha due uscite 4-20mA e due contatti di allarme per ogni canale di misura, liberamente configurabili dall’utente. Gli EC400 possono essere forniti come unità da banco oppure inserite nei nostri sistemi di analisi biogas della serie EC020, pronti per l’installazione, completi con uno o più EC400, refrigeratore, filtro a coalescenza con scarico temporizzato, rilevatore di condensa, sistema di sicurezza per controllo fughe gas interne, pressostato di basso flusso.
ec311
EC311
L’EC300 è un sistema di analisi più compatto dell’EC020, privo di refrigeratore quindi destinato a misure su biogas già deumidificato. In caso di presenza di limitate quantità di condensa può essere impiegato un separatore ad effetto Peltier, che ha dimensioni più contenute. L’EC300 può essere previsto per 1-2 celle NDIR, 1-2 celle elettrochimiche. La configurazione tipica per biogas è per metano 100% ed ossigeno 25%, anidride carbonica 100% e H2S 200ppm, oppure una qualunque combinazione tra di essi. Nel caso di misure di alte concentrazioni di gas tossici (p.e. H2S) allo scopo di evitare la saturazione della cella e di allungarne la vita sono previste due soluzioni: la misura in continuo tramite la diluizione del campione oppure la misura a campionamento per un tempo limitato seguito da spurgo in aria, con comando in remoto dal sistema gestionale dell’impianto o tramite timer interni in cascata o tramite una nostra unità di controllo (in caso di scansione su più ingressi). L’EC300 ha uscite 4-20mA per ogni gas (con barriera galvanica di isolamento opzionale) ed uno o più contatti per superamento soglia di allarme (liberamente configurabili dall’utente), oltre ad allarmi di anomalia per mancanza flusso, fughe interne di gas infiammabili, presenza di condensa residua nel circuito.